Home / Copertina / Cos’è successo a quell’aereo della Mahan Air pericolosamente abbassatosi provocando feriti a bordo? I Ragazzi di Tehran

Cos’è successo a quell’aereo della Mahan Air pericolosamente abbassatosi provocando feriti a bordo? I Ragazzi di Tehran

0
0Shares

di Ragazzi di Tehran #NoPasdaran twitter@gaiaitaliacom #Iran

 

Il 23 luglio scorso, dei jet americani hanno intercettato un aereo iraniano della Mahan Air sui cieli siriani. L’aereo iraniano, visti i jet americani, ha perso improvvisamente quota, provocando una serie di feriti a bordo.

La notizia è stata immediatamente ripresa dalle agenzie di stampa iraniane, anche grazie al fatto che a bordo del velivolo era presente una troupe della TV di stato iraniana Irib (che ha girato un video). Gli iraniani hanno accusato gli americani di essersi avvicinati a 100 metri all’aereo, mentre gli americani hanno risposto ribadendo di essere rimasti a distanza di 1000 metri, come previsto dagli standard internazionali.

La vicenda ha aperto una serie di quesiti. Il primo dei quali è per quale ragione, gli Stati Uniti avrebbero dovuto intercettare proprio quell’aereo della Mahan, ben consapevoli del fatto che tutti gli aerei Mahan Air sono considerati dagli americani illegali visto che la compagnia privata iraniana è inserita nella lista delle sanzioni americane per la sua vicinanza alle Guardie Rivoluzionarie. Perché intercettare proprio quel volo, quando ci sono diversi voli della Mahan che atterrano settimanalmente a Damasco e Beirut.

Qui si aprono almeno un paio di ipotesi. La prima è che l’aereo della Mahan trasportasse armamenti proprio per conto dei Pasdaran e che il pilota, consapevole del carico, si sia fatto prendere dal panico perdendo improvvisamente altitudine.

La seconda ipotesi è che l’aereo abbia sorvolato un’area proibita, ovvero la base americana di At Tanf, al confine tra Giordania e Iraq. Se cosi fosse, sarebbe la riprova che gli iraniani hanno cercato l’incidente con gli americani, allo scopo di creare uno scandalo. Per farlo, purtroppo, hanno usato ancora una volta degli scudi umani (i civili a bordo). Questo spiegherebbe anche la presenza a bordo di una troupe della IRIB.

Ovviamente non sapremo mai la verità dei fatti. Restano le due versioni non convergenti tra Teheran e Washington, ma resta anche la consapevolezza che solo gli iraniani potevano avere un interesse a creare un incidente che coinvolgeva un aereo civile. Probabilmente, ipotesi terribile, qualcuno sperava anche a Teheran che gli americani colpissero l’aereo iraniano, allo scopo di provare a bilanciare la terribile tragedia che ha visto i Pasdaran abbattere un aereo civile ucraino sopra cieli di Teheran ad inizio 2020.

 

(27 luglio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 




Comments

comments

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi